Oscar, la statuetta va a Chloé Zhao con “Nomadland”

La notte degli Oscar, arrivata con due mesi di ritardo, vede il trionfo della cinese naturalizzata americana Chloé Zhao che si porta a casa con ‘Nomadland’ i true premi più importanti: miglior film, miglior regia e migliore attrice Frances McDormand. Delusione per l’Italia che puntava molto sull’Oscar a Laura Pausini per la miglior canzone. Niente da fare neppure per ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone candidato per miglior trucco e parrucco e per i migliori costumi.Que’anno a differenza di quanto non sia avvenuto con il Bafta o i Golden Globes, l’Academy ha voluto che i nominati partecipassero tutti in presenza, tra il Dolby Theatre, Union Station e altri hub a Londra e Parigi. Le danze si sono aperte alle 23 italiane con il tappeto rosso più famoso del mondo. Hanno fatto seguito, dalla mezzanotte e mezza, 90 minuti di segmento registrato (“Oscar into the Spotlight”) e poi si entra nel vivo.



Categorie:Attualità, Spettacolo

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: