Amministrative. A Belvedere la destra va a sinistra e viceversa. E Marco Liporace si scopre di Forza Italia

Svelate le carte delle candidature a sindaco ora si apre la caccia al voto. Le elezioni amministrative, si sa, premiano il candidato più che il partito di appartenenza. Ma le ultime decisioni spingono ad una analisi più approfondita. Iniziamo da Forza Italia. Da un post del coordinatore dei giovani, Ciro D’Aprile, viene fuori la benedizione nei confronti di Marco Liporace della sua decisione di “simpatizzare” per il partito azzurro. D’Aprile e Liporace che, non dimentichiamo, sostengono la lista che vede Maria Filicetti candidata a sindaco. Lo stesso partito che da tempo sostiene anche la candidatura di Vincenzo Cascini. Il commissario, Ciro Monetta, ha più volte ribadito il sostegno a Cascini.

Passiamo all’Udc. Secondo voci circolate il sostegno di Giuseppe Marino alla lista Filicetti sembra sia a titolo strettamente personale. Fanno sapere dagli organi locali del partito che sino ad ora non è stato firmato alcun accordo. 

Uno sguardo alla sinistra: il caso Pd. Riccardo Ugolino, memoria storica del partito comunista prima e democratica sociale poi, ha deciso di sostenere la compagine della Filicetti, piazzando il presidente di “Belvedere giovani”, Salvatore Caroprese in lista. Lo stesso leader di “Cambiaverso” che aveva indicato la Filicetti come “candidato di superamento”. Scontata la spaccatura con l’altra anima del movimento, Loretta Maccagnan, il cui appoggio alla candidatura della figlia, Rafaela Sansoni con Cascini è più che scontata. 

Quella stessa sinistra, ma più radicale, che troviamo con la civica di Cascini: in lista ci sono Eugenio Greco, di anima progressista e Giovanni Martucci, figura storia della sinistra più radicale. Ambedue si sono scoperti alla corte di un liberismo democratico. E il segretario del Pd? Al momento commissariato e dimissionario (ma per finta), Ugo Massimilla si è trovato ad essere rappresentante di quella frangia della sinistra orfana di un leader. Furbescamente ha raccolto le forze dell’associazionismo e del sociale racchiudendole in “Impegno Comune”.

Antonello Troya



Categorie:Attualità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: