Presunta aggressione ad un turista di Praia a Mare. Il video diventa virale

Tre persone lo avrebbero aggredito in un’area parcheggio di località Fiuzzi a Praia a Mare (Cs) solo perché avrebbe chiesto spiegazioni sulla tariffa giornaliera per la sosta del proprio camper. Da cinque a dieci euro nell’arco di pochi minuti, tanto sarebbe lievitato il costo del ticket e tanto avrebbe dovuto pagare, altrimenti “sarebbe potuto anche andare via”. Il camperista non ci sta, i toni si infiammano, volano parole forti e anche qualche bastonata che l’uomo avrebbe incassato senza fiatare. Questa è logicamente la sua versione.

Per raccontare quanto accaduto, il camperista ha girato un video pubblicato su YouTube, diventato virale. L’uomo, dall’inequivocabile accento romano e dai modi istrionici, ha accusato anche i Carabinieri di essere intervenuti molto lievemente e ha rivolto parole poco lusinghiere verso il Comune di Praia a Mare.

Sul caso è intervenuto il sindaco della Città dell’Isola Dino, Antonino De Lorenzo, che, visionato il video, ha inviato il tutto ai Carabinieri di Praia a Mare.

“Una volta accertati i fatti avvieremo azioni legali nei confronti di chi denigra Praia a Mare e, soprattutto, il lavoro delle forze dell’ordine, a cui va tutta la nostra solidarietà. Inoltre, se venisse accertato che qualche operatore non ha fatto il proprio dovere con professionalità, l’Ente si determinerà per allineare un servizio che dev’essere sempre svolto secondo i dettami dell’appalto sottoscritto per la gestione di quei parcheggi”.

fonte calnews



Categorie:Attualità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: